Tattoo

Le origini del tatuaggio sono antichissime tanto che anche la “mummia di Similaun”, trovata tra i ghiacci delle Alpi nei primi anni ’90 e datata 5300 anni fa, ne riportava uno sulla schiena. Il termine deriva da “ta-tau”, che in polinesiano significa “segno sulla pelle”, ed è stato introdotto in Europa nel Settecento dall'esploratore inglese James Cook di ritorno da uno dei suoi leggendari viaggi nei Mari del Sud. Nelle popolazioni primitive, tatuarsi non ha nulla di trasgressivo, ma è anzi un segno di integrazione sociale. I maori della Nuova Zelanda usavano tatuarsi il viso in segno di distinzione di rango. Il disegno, chiamato “moko”, rendeva l'individuo unico e inconfondibile, come le impronte digitali. Sono davvero lontani i tempi in cui a tatuarsi erano quasi esclusivamente i malavitosi, i carcerati, le prostitute e i militari.

  • Twitter Classic
  • c-facebook
  • c-youtube

Scompiglio Azzano Decimo,Tattoo,pearcing,Nails,Studio Tattoo Pordenone,Tattoo Pordenone,pn,PN,Unghie Pordenone, Nails PN,Scompiglio tattoo
 

© 2014  Tutti i diritti riservati Scompiglio - Via Roma, 35/2 - Azzano Decimo (PN)  C.F. CPPSNT76E48L483O  P.Iva 01666260938

realizzazione site site web moderngroup Gemona